Equipaggiamento Trekking

Vi ricordate il libro di John GrayGli uomini vengono da Marte, le donne da Venere“? Forse andrebbe aggiornato visto che stiamo attraversando tempi di grande libertà (che per qualcuno é solo confusione) ed ognuno può scegliere la propria identità sessuale con svariate sfumature ma, almeno nel nostro caso, è ancora un testo attualissimo. La sostanza del libro è che gli uomini e le donne hanno due diversi modi di pensare, di parlare, di amare. Noi vorremmo aggiungere che hanno anche due modi diversi di prepararsi per un trekking.

L’idea progettuale iniziale era di scrivere un’unica pagina di suggerimenti, ma come possono trovare una sintesi due individui con approcci totalmente opposti? È per questo che vi spiegheremo come si fa trekking su Marte e come su Venere.

Su Marte vive e cammina Lui, il Fabio. Il suo archetipo è il cialtrone spensierato, quello che parte col minimo abbigliamento possibile, per lo più non tecnico. In pratica cammina vestito come stesse andando a fare la spesa con l’aggiunta di uno scarpone da 20 euro e lo zainetto dell’asilo. Se poi piove o fa freddo fa affidamento sul tir di Overland che Lei, la Susi, la sua compagna di Venere, porta sulle spalle, tanto ha sempre qualcosa in più. Perché da Venere si parte preparati come se si dovesse affrontare la morte. L’archetipo di Lei è l’apprensiva.

Se ti riconosci nell’archetipo del CIALTRONE, leggi QUI

Se ti riconosci nell’archetipo dell’APPRENSIVA, leggi QUI


LEGGI ANCHE:
L’EQUIPAGGIAMENTO PER UN TREKKING GIORNALIERO
L’EQUIPAGGIAMENTO PER UN TREKKING ITINERANTE IN RIFUGIO
L’EQUIPAGGIAMENTO PER UN TREKKING COL CANE