GIORNO 8: Il Lago di Sauris (UD)

È la vigilia di Ferragosto e, nonostante tutti i nostri sforzi, dal Friuli dobbiamo andarcene perché qualcuno più avveduto di noi ha prenotato tutto il prenotabile: Hotel, Guesthouse, B&B, Alberghi diffusi. Abbiamo tutto il giorno per arrivare alla casa di Silea a Treviso, ma il meteo è apocalitico e non consente escursioni, quindi optiamo per un sopralluogo in auto alla scoperta del resto del FVG. Da quando sono arrivata a Forni di Sotto ho la curiosità di visitare il Lago di Sauris, cosicché il povero Fabio viene convinto a guidare verso il Passo Pura dal quale, attraverso un’area forestale quasi vergine, si scende per raggiungere il lago. Ad interrompere il nostro viaggio solo una Heidi ed un Peter, due ragazzini giovanissimi ma già alla guida della loro mandria di mucche al pascolo. È sbalorditivo quanto questo territorio sia poco colonizzato dall’uomo. Finalmente un po’ di suolo italiano non rovinato dalle brutture edificate dai geometri negli anni del boom economico. Continua a leggere “GIORNO 8: Il Lago di Sauris (UD)”

GIORNO 1: la Diga del Vajont e il Rifugio Pordenone

Prima tappa: la Diga del Vajont

A Treviso abbiamo trascorso una notte infernale per il caldo, causa condizionatore scarico. Partiamo di buona lena con la recondida speranza di trovare un po’ di refrigerio salendo il più possibile in quota. Superiamo la zona dell’Alpago e risaliamo la valle del Piave fino alle porte del Cadore. Siamo ancora in Veneto, in provincia di Belluno.  La prima meta della nostra vacanza è Longarone, paese ai piedi della Diga del Vajont, nota per l’omonima tragedia che colpì proprio il paese di Longarone la notte del 9 ottobre 1963 alle 22.45.
Continua a leggere “GIORNO 1: la Diga del Vajont e il Rifugio Pordenone”