Un weekend nel Canavese: tre percorsi escursionistici alla portata di tutti

E’ il mio compleanno ed una coppia di amici torinesi ci invita, per il weekend successivo, a proseguire i festeggiamenti in Piemonte, cioè quella regione misteriosa sita al di là del mare nostrum, che per noi milanesi è il Lario. Ci sentiamo ormai a casa passeggiando tra le Orobie bergamasche, così belle ma, soprattutto, così vicine, un vero paradiso di calcari a un’ora soltanto di auto. Fare trekking in Piemonte è per noi, quindi, un po’ come andare all’estero, raggiungibile dopo svariati km di autostrada dritta, semi deserta e con risaie e campi a destra e sinistra. Il paesaggio vira rapidamente quando si raggiunge la Serra Morenica di Ivrea, una barriera alta 200-600 metri lunga 20 km e pressochè rettilinea dal Mombarone sino al Lago di Viverone. Ed è proprio qui che ci diamo appuntamento con gli amici torinesi, non proprio a metà strada tra Torino e Milano ma quasi, insomma un buon compromesso. E’ Venerdì sera e siamo sopravvissuti alla prima settimana di lavoro dopo la pausa estiva, abbiamo solo una bozza di programma per il weekend, la Val Chiusella e la zona dei 5 laghi di Ivrea e il meteo promette bene. Arriviamo a Lessolo all’ora di cena, facciamo giusto in tempo a conoscere l’host del B&B Il frutteto di Emi e Teti, ad orientarci nell’appartamento spazioso che abbiamo prenotato e a tirare fuori i rifornimenti di cibo, quando uno scroscio torrenziale ci isola dal resto del mondo. Ci svegliamo il sabato mattina sotto un cielo plumbeo, carico di quella bella pioggia intenzionata a durare giorni che segna la fine dell’estate. Che si fa? Il Frutteto di Emi ha un giardino grande, privato e con piscina, quale situazione migliore per provare il mio regalo di compleanno: il drone Tiger Tekk!

Continua a leggere “Un weekend nel Canavese: tre percorsi escursionistici alla portata di tutti”